Ferrari 812 Competizione. Una GT sempre più estrema

8 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Allestimento in tiratura limitata e motore V12 da 830 CV per il nuovo modello del Cavallino Rampante 

A cura di Motori.it

La nuova Ferrari 812 Competizione, proposta anche nella versione Competizione A ‘aperta’, è la massima evoluzione della 812 Superfast, la berlinetta a motore anteriore caratterizzata dal pluripremiato motore V12 Made in Maranello. La nuova versione porta ancora più in alto l’asticella delle prestazioni grazie al lavoro minuzioso degli ingegneri Ferrari che hanno rivisto profondamente la meccanica e l’aerodinamica di questo modello.

Sul fronte del design, quest’automobile si distingue dalla Superfast per il lunotto posteriore con struttura monolitica in alluminio, che con l’ausilio di una serie di generatori di vortici d’aria migliora l’efficienza aerodinamica della vettura, e per la lama in fibra di carbonio trasversale sul cofano anteriore. La 812 Competizione A si distingue dalla Coupé per il leggerissimo tetto in materiale composito. La lama in fibra di carbonio fa apparire il cofano più corto, accentuandone la larghezza, mentre il posteriore risulta più imponente, evidenziando l’effetto ‘fastback’. Ne deriva una vettura dall’aspetto più compatto e corsaiolo della 812 Superfast, con la quale condivide silhouette, proporzioni ed equilibrio formale. Tra le modifiche apportate in chiave aerodinamica vi sono l’adozione di nuove prese d’aria anteriori e il rinnovato design del diffusore posteriore e dei terminali di scarico. Anche se l’impostazione dell’abitacolo rimane fedele a quella della 812 Superfast, alcuni elementi sono stati riprogettati compreso il pannello porta per ridurre il peso della vettura, più leggera di 38 kg.

Il cuore di questa Ferrari batte grazie a un motore V12 con una potenza massima di 830 CV, ben 30 in più rispetto alla Superfast. La velocità massima è di 340 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h si registra in appena 2,85 secondi. Ancora più sorprendente è il dato dello sprint da 0 a 200 km/h che si completa in 7,5 secondi. Il V12 è il grande protagonista di questa vettura, caratterizzata da un lavoro di ingegnerizzazione molto sofisticato: è stata ottimizzata la fluidodinamica dei sistemi di aspirazione e combustione, sono stati ridotti gli attriti interni, sono state riprogettate le bielle (in titanio riducono del 40% il peso rispetto all’acciaio), i pistoni, l’albero motore e, infine, il sistema di distribuzione. 

Il nuovo modello di Maranello ha una rinnovata trasmissione a 7 marce a doppia frizione che vanta tempi di cambiata ancor più sportivi grazie agli ulteriori 500 giri/min garantiti dal motore V12. Per il massimo divertimento al volante, questo modello offre svariati controlli dinamici avanzati come il sistema a quattro ruote sterzanti indipendenti che dona a quest’automobile una maggiore agilità e precisione in ingresso di curva. Questa Ferrari è una supercar per veri appassionati: massima espressione del Cavallino Rampante, ha un motore termico che farà la felicità di chi potrà permettersela. 

La Ferrari 812 Competizione coupé sarà disponibile all’inizio del prossimo anno in 999 esemplari a un prezzo di 499.000 euro, mentre la 812 Competizione A è prevista per la fine del 2022 e sarà limitata a 599 unità con un prezzo di 578.000 euro.

L’articolo integrale è stato pubblicato sul numero di giugno del mensile Wall Street Italia.