FBI INDAGA SUL NUOVO VIRUS E-MAIL MY DOOM

28 Gennaio 2004, di Redazione Wall Street Italia

Il virus «MyDoon» continua a infettare in maniera velocissima centinaia di migliaia di personal computer all’ora. Anche per questo motivo, il Federal Bureau of Investigation ha aperto un’inchiesta per determinare, se possibile, l’origine dell’infezione telematica.

Secondo la MessageLabs, che come altri colossi americani mette a
punto anti-virus, un messaggio ogni dodici inviati contiene il nuovo virus che si nasconde sotto il nome «mydoom» o «novard».
Gli esperti informatici hanno giudicato questi virus tra i più pericolosi in circolazione negli ultimi mesi.

Alle indagine dell’Fbi partecipano anche altre società tecnologiche statunitensi contattate direttamente da Washington.
L’anno scorso un’indagine simile per scoprire gli «untori telematici» del virus blaster, ha portato all’arresto di due persone.