EURO: TORNA SOTTO LA PARITA’ CON IL DOLLARO

24 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’euro scivola finisce di nuovo sotto la parità con il dollaro poco dopo l’apertura europea dei mercati valutari.

Gli operatori sostengono che il calo è da attribuirsi alla pubblicazione del dato italiano sulle vendite al dettaglio, rivelatosi inferiore alle previsioni.

La moneta unica passa dunque di mano a 0,9993 (1,0020 alla vigilia, 1,0068 alla rilevazione della Bce, Banca centrale europea). Prima della diffusione del dato, l’euro quotava 1,0021. Un euro vale 1936,27 lire.

Per inciso, in Italia le vendite del commercio fisso al dettaglio sono aumentate a dicembre ’99 del 2,9% rispetto a dicembre ’98. L’Istat, che ha reso noto il risultato, precisa che l’aumento tendenziale dipende soprattutto dalla grande distribuzione le cui vendite hanno raggiunto un incremento del 6,8%, mentre la crescita delle imprese che operano su piccole superfici è stata del 2,1%.