EURO: FORZA CONFERMATA PER LA MONETA UNICA

23 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’euro viene trattato in questa fase a 1,004 dollari (1,0071 chiusura e 1,0022 Bce, Banca centrale europea, ieri) ma ha toccato anche un nuovo massimo da un mese a 1, 0089 superando i livelli più alti segnati nella notte sulla piazza americana. Ai massimi del periodo anche contro lo yen a 111,16 (111,75 chiusura e 111,11 Bce), rimbalzo sulla sterlina. L’euro vale 1936,27 lire.

Il rimbalzo della moneta unica è stato innescato dalle ricoperture in vista della seconda parte della testimonianza di Alan Greenspan, presidente della Federal Rserve (Banca centrale Usa) al Senato americano. Ma a spingere non sono stati solo i timori di una nuova probabile stretta della Fed a marzo; ci si aspetta un rialzo dei tassi anche da parte della Bce.

Questa mattina il rapporto mensile della Bundesbank (Banca centrale tedesca). La Buba ha evidenziato un’accelerazione della crescita in Germania (principale economia di Eurolandia) nel quarto trimestre, in una situazione di persistente abbondante liquidità in tutta la zona.