Eurizon: raccolta rialza la testa, maglia rosa in Italia nel secondo trimestre

13 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Sale nel primo semestre dell’anno il valore patrimonio gestito da Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di prodotti e servizi per la clientela retail e istituzionale. Tra gennaio e giugno, il dato è stato pari a 315 miliardi di euro, in crescita del 4% rispetto a fine 2018.

L’utile netto consolidato (compreso l’utile di pertinenza di terzi) per il semestre si attesta a 226 milioni di euro e il margine da commissioni è di 342 milioni di euro. Il cost/income ratio al 20% è in calo rispetto al 21% registrato nello stesso periodo del 2018.

I flussi di raccolta hanno manifestato segnali di ripresa nell’ultimo periodo, portando Eurizon a chiudere il secondo trimestre con un valore positivo di 1,3 miliardi di euro, il più alto in Italia secondo i dati Assogestioni a fine giugno.

Importante il contributo dei fondi aperti (+ 903 milioni), grazie ai flussi positivi sugli obbligazionari (+1,3 miliardi) e sui bilanciati (+147 milioni). Anche le Gestioni di Portafogli rivolte a clientela istituzionale contribuiscono positivamente con una raccolta di quasi 800 milioni nel trimestre.

Nel complesso rimane negativa la raccolta netta da inizio anno per 2,4 miliardi di euro, a causa dei deflussi registrati nei primi mesi dell’anno sia sui fondi comuni sia sulle Gestioni di Portafogli.

Passando ad analizzare le partecipazioni estere, per la società cinese Penghua Fund Management (partecipata al 49%) la raccolta netta del semestre si attesta a 3,72 miliardi di euro e il patrimonio a fine giugno a 81,5 miliardi di euro, portando il patrimonio complessivo gestito da Eurizon a 397 miliardi di euro.

Nell’Est Europa rimangono complessivamente stabili a 3,74 miliardi di euro le masse per le tre Società che rientrano nell’HUB, VUB AM (Slovacchia), CIB IFM (Ungheria) e PBZ Invest (Croazia).

Eurizon si conferma inoltre leader per patrimonio in Italia sugli investimenti ESG, secondo gli ultimi dati disponibili₂, con 5,94 miliardi di euro, in crescita di quasi il 6% rispetto a fine 2018, su un’offerta dedicata che comprende 25 prodotti.

“Siamo soddisfatti dei risultati del periodo” dichiara Tommaso Corcos, Amministratore Delegato di Eurizon. “Emergono concreti segnali di ripresa della raccolta, frutto dell’efficace attività di consulenza delle reti di vendita con cui abbiamo mantenuto una stretta collaborazione, soprattutto nelle fasi di maggiore tensione sui mercati. Molto positivo anche l’apporto della clientela istituzionale, con cui in questi mesi abbiamo sviluppato nuove iniziative e avviato importanti collaborazioni”.