ENERGIA: PER VISCO ENEL E’ SOTTOVALUTATO

1 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il titolo Enel è sottovalutato: per il ministro del Tesoro Vincenzo Visco i valori del Gruppo elettrico italiano hanno un potenziale di crescita e sono destinati a superare i livelli attuali.

In questo momento il titolo a Piazza Affari sta perdendo l’1,63% a 4,35 euro. Si trova in pratica in prossimità del prezzo del collocamento della prima tranche, 4,3 euro.

La sensazione degli operatori è che Enel stia soffrendo in questo momento a causa dell’opa (offerta pubblica di acquisto) di Compart su Falck e Sondel, ma gli stessi analisti non sanno spiegarsene i motivi. La prospettiva della creazione di un terzo polo, privato, nel settore elettrico non dovrebbe infatti danneggiare il Gruppo.