ENEL CEDE, DOVRA’ RESTITUIRE SOLDI AI CITTADINI

22 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

A Piazza Affari il titolo Enel sta cedendo lo 0,76%. Il valore del Gruppo perde quota anche sulla scia di quanto ha appena deciso l’Authority per l’energia elettrica e il gas.

E’ stato infatti stabilito che Enel e le altre Compagnie di settore dovranno restituire gli anticipi sui consumi, vale a dire 30 mila lire a famiglia per un totale di circa 200 miliardi. La restituzione andrà agli utenti che pagano le bollette utilizzando l’accredito sul conto corrente bancario o postale.

L’operazione dovrà essere completata, si legge sul comunicato dell’Autorità, “entro il prossimo agosto”. Le società interessate dovranno anche cominciare a pagare gli intreressi sui depositi cauzionali accesi per gli utenti che non hanno l’accredito delle bollette sul conto corrente.