Elie Saab, verso una maison globale

20 Novembre 2022, di Elisa Copeta

In un’intervista esclusiva, Elie Saab Jr., amministratore delegato del gruppo Elie Saab, parla dei progetti per l’anno a venire.

A cura di Margherita Calabi

In qualità di amministratore delegato e membro del consiglio di amministrazione del gruppo Elie Saab, Elie Saab Jr. è coinvolto in tutte le decisioni dell’azienda. Fin da giovanissimo è stato esposto ai diversi aspetti dell’attività da suo padre, il grande couturier Elie Saab, oggi Presidente del gruppo, con il quale lavora a stretto contatto. In un’intervista esclusiva a Wall Street Italia parla dei progetti per l’anno a venire.

La Maison ha inaugurato due importanti boutique quest’anno, quella di Milano, in via Gesù, a pochi passi dallo showroom di Elie Saab Maison, e quella di Abu Dhabi. Quale sono i prossimi step del vostro piano di espansione?
“La nostra strategia è quella di sviluppare il marchio affinché possa raggiungere quante più persone possibile: stiamo aumentando la nostra presenza nelle principali capitali del mondo per essere più vicini ai nostri clienti e abbiamo in programma di aprire tre nuovi negozi il prossimo anno. Entro la fine di quest’anno apriremo una boutique in Arabia Saudita, nella città di Riyadh, e una in Qatar”.

La nuova boutique di Elie Saab in via Gesù 11 a Milano

Nel 2020 avete lanciato la collezione Elie Saab Maison. Quali novità possiamo aspettarci nei prossimi 12 mesi?
“Abbiamo lanciato questa collezione nel bel mezzo della pandemia, non sapevamo cosa aspettarci. Abbiamo deciso comunque di aprire le porte del nostro showroom Elie Saab Maison a Milano. Grazie agli sforzi del nostro team questo progetto ha avuto da subito una grande rilevanza nel mercato dell’arredamento di lusso. Sono molto orgoglioso dei risultati ottenuti finora e nonostante ci sia ancora molto da fare – vogliamo posizionare il marchio sui diversi mercati e sviluppare la nostra offerta -, credo che siamo sulla strada giusta. L’obiettivo è sempre stato quello di avere grandi progetti immobiliari, la linea ES Maison completa la nostra offerta e dà ulteriore credibilità ai questi progetti”.

Qual è l’ispirazione della collezione di Elie Saab Maison?
“La linea Elie Saab Maison ha un DNA e un’identità molto forte: ogni pezzo della nostra collezione racconta una storia. È un progetto che celebra l’artigianalità, si possono trovare materiali e tecniche di lavorazioni pregiate. La collezione prende ispirazione da uno stile molto barocco reinterpretato in chiave moderna. Questo fa emergere un’identità unica nel suo genere”.

Avete degli importanti progetti di Real-estate a Dubai, in Spagna, Egitto, Vietnam, Qatar e a Londra. Ce li racconta?
“I nostri progetti immobiliari stanno dando ottimi risultati e questo è anche grazie ai costruttori che hanno capito il valore aggiunto di sviluppare un progetto che porta il nome di Elie Saab. Vogliamo continuare a crescere, pur mantenendo un approccio molto selettivo al mercato. Stiamo lavorando a tre nuovi progetti per l’anno a venire: non si tratta di avere molti progetti; si tratta di avere quelli giusti”.

Qual è la sua visione del marchio Elie Saab, che oggi è a tutti gli effetti un vero e proprio ‘lifestyle brand’?
“Mio padre ha sempre considerato Elie Saab non solo un marchio couture, ma un marchio che può sviluppare universi diversi in modo unico. Quello che avete visto finora è solo l’inizio di quello che verrà, stiamo ponendo i pilastri su cui il brand crescerà”.”

Suo padre, Elie Saab, ha costruito un impero di lusso, eleganza e bellezza. Come si tramanda un heritage così importante di generazione in generazione?
“Non abbiamo seguito un libro, è successo tutto in modo molto organico e naturale. È sempre stato il mio sogno far parte di questa azienda. Oggi mi è stata affidata questa missione, che prendo molto sul serio. Faccio parte di questo percorso, come un imprenditore, grazie alla fiducia che mio padre mi ha dato fin da piccolo. È stato lui a darmi la possibilità di crescere, di commettere errori e di imparare da essi. La nostra visione è quella di costruire una vera e propria legacy, un’eredità che possa essere tramandata alle generazioni a venire”.

Il Dunes Table di Elie Saab Maison

Il Monolith Bed di Elie Saab Maison

Il Legacy Sofa di Elie Saab Maison

Qual è la lezione più importanti che hai imparato da lui?
“Mio padre mi ha insegnato tutto quello che so. Il vederlo lavorare con tanta perseveranza per raggiungere il suo obiettivo e superare tutti gli ostacoli per arrivare dove è oggi è stata la lezione più grande. Apprezzo ogni momento che passiamo insieme e sono molto fortunato di essere stato molto curioso fin da piccolo: ho iniziato ad andare con lui in ufficio quando ero solo un ragazzino a scuola”.

Quali sono i vostri piani per le collezioni retail, inclusi gli accessori, l’eyewear, le fragranze per bambini e la collezione bridal?
“Alcune delle nostre collezioni hanno una presenza più forte di altre sul mercato perché riflettono più concretamente il nostro DNA. Per poter avere un posizionamento ‘lifestyle’ vogliamo sviluppare tutte le nostre categorie allo stesso livello. Elie Saab è un’azienda totalmente indipendente e questa è una delle sfide che affrontiamo rispetto ad altri grandi gruppi che possono creare sinergie tra i loro diversi marchi. Siamo indipendenti finanziariamente, ma anche dal punto di vista delle nostre competenze: dobbiamo navigare da soli nel mercato”.

Per finire: qual è il motto di Elie Saab Junior?
“Sii un sognatore che si dà da fare, ai sogni devono seguire le azioni. Anche se ciò che si ha in mente non sarà perfetto dal primo giorno bisogna provarci, le cose diventeranno perfette con pratica, pazienza e perseveranza”.

Elie Saab Jr.