Consulenti finanziari, come fare un profilo d’autore su Linkedin

9 Maggio 2019, di Redazione Wall Street Italia

di Ilaria Sangregorio

Il profilo Linkedin rappresenta il biglietto da visita nel mondo dei social media. Anche per i consulenti finanziari. Per rendere il proprio account accattivante bisogna tenere conto di alcuni passaggi fondamentali.
In primo luogo è necessario compilare tutti i campi richiesti: non bisogna mai trascurare un riepilogo originale e convincente il quale deve contenere le keyword sulle quali “posizionarsi” e, non meno importante, le competenze devono essere confermate sia da colleghi, sia da dirigenti e persino dai clienti.

Migliorare l’efficacia del proprio brand. Il proprio profilo può essere considerato un minisito tramite il quale è possibile veicolare in pochi istanti le giuste informazioni. Per far ciò bisogna arricchirlo con presentazioni, file a supporto delle vostre esperienze, post originali per incrementare costantemente il numero dei vostri follower, nonché certificazioni e premiazioni che possano sottolineare le competenze sviluppate nel tempo.
La chiave di volta però consiste nel riuscire a entrare in contatto con le persone che realmente si intendono raggiungere. Le vendite potranno essere realizzate soltanto identificando quei contatti potenzialmente interessati a ciò che avete da offrire. Al fine di trovare nuovi contatti è necessario individuare i collegamenti rilevanti utilizzando lo strumento Linkedin Search e selezionare interessi, settore di riferimento, “collegamento di” un professionista che ritenete un valido contatto di riferimento (e che magari in futuro possa far da tramite per un incontro di business o puramente conoscitivo).
Un’ulteriore mossa da tenere in considerazione è quella di monitorare i visitatori che approdano sul vostro profilo e ricambiare la visita con un like a un loro post, un commento o un saluto tramite messaggio di posta. Condivisioni, commenti, messaggi inviati e relativo tasso di risposta andranno a comporre il risultato dell’indice relativo alle interazioni.

Innescare la curiosità. Content is king. Scrivere e condividere articoli di valore è l’unico mezzo per attirare l’attenzione della rete e acquisire visibilità. Linkedin vi offre l’opportunità di creare e condividere i vostri contenuti direttamente sulla piattaforma; basta cliccare sul pulsante “scrivi un articolo” in homepage e ricondividerlo su tutti i canali social che avete a disposizione.
Osate con i contenuti multimediali. Molti studi dimostrano che gli utenti preferiscono soffermarsi sui post contenenti immagini, video e infografiche. Sono contenuti di più facile e veloce fruizione e riescono a catturare l’attenzione in un tempo minore. Per emergere come esperto del proprio ambito professionale è, inoltre, opportuno veicolare i propri contributi sui gruppi Linkedin di settore e innescare un dibattito sul tema. Leggete, consigliate, condividete e commentate anche i contenuti proposti dagli altri membri del gruppo.

Misurare la qualità del profilo. Esiste un tool in grado di misurare l’efficacia della vostra attività e del vostro profilo professionale: Ssi ovvero Social selling index, uno strumento che mette a disposizione gratuitamente Linkedin per gli iscritti alla piattaforma.
La schermata che vedrete su desktop (dopo aver permesso l’analisi e l’accesso ai dati del proprio profilo) mostrerà quattro criteri – o indici – di misurazione, fondamentali per capire se le azioni intraprese virino verso la giusta direzione. Ve li trascrivo secondo l’ordine di importanza: creare il brand professionale, trovare le giuste persone, interagire con le informazioni rilevanti, costruire relazioni.

Come scegliere la foto del profilo. L’immagine domina la nostra società ed è un forte elemento di scelta nell’acquisto di un servizio o di selezione di un professionista. Anche in questo caso, un tool può guidarvi nella scelta di una immagine professionale adeguata: snappr photo analyzer (www.snappr.co/photo-analyzer/), un software di riconoscimento facciale in grado di determinare attraverso l’intelligenza artificiale l’immagine ideale del vostro profilo Linkedin assegnandogli un punteggio. La fotografia sul web è un ulteriore canale comunicativo commerciale.

L’articolo integrale è stato pubblicato sul magazine Wall Street Italia di ottobre 2018