Colpi di kalashnikov a Marsiglia prima dell’arrivo del premier: è il caos

9 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MARISGLIA (WSI) – A Marsiglia è il panico dopo che degli uomini incapucciati con hanno sparato dei colpi in aria con dei kalashnikov, proprio nel giorno in cui il primo ministro è atteso in città.

Sono le stesse armi da guerra utilizzate un mese fa dai due fratelli Kouachi negli attentati alla redazione del settimanale satirico Charlie Hebdo, a Parigi.

Un intero quartiere, la Castellane, è stato bloccato e la polizia presidia l’area dove sono esplosi gli spari.

Sui media francesi si parla di regolamento di conti o attacco a mano armata.

Secondo France Info, il giornalista Henri-Barnier è confinato, un asilo nido è stato evacuato e un elicottero della polizia ha iniziato a sorvolare la città.

Dopo l’incidente e vista l’alta tensione nel paese, il premier francese Manuel Valls si recherà nella città meridionale accompagnato dal ministro degli Interni Bernard Cazeneuve, e dalla collega dell’Educazione, Najat Vallaud-Belkacem.

Sul posto sono già arrivati circa 40 poliziotti, secondo quanto si legge sul sito de «La Provence». L’asilo della zona è stata evacuato, mentre sul posto sono in arrivo le teste di cuoio del Gruppo di intervento della polizia nazionale.

(DaC)