Choc nel M5S: è morto Casaleggio

12 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Gianroberto Casaleggio, fondatore del M5S (Movimento 5 Stelle) insieme a Beppe Grillo, è morto. Il guru e stratega del Movimento si è spento a Milano, all’età di 61 anni. Roberto Fico ha comunicato la notizia ai parlamentari Cinque Stelle.

Casaleggio, innovatore nel campo della comunicazione digitale e fautore della democrazia diretta online, era malato da tempo e aveva subito anche un intervento alla testa nell’aprile del 2014.

Sul blog di Grillo si legge:

“Questa mattina è mancato Gianroberto Casaleggio, il cofondatore del MoVimento 5 Stelle. Ci stringiamo tutti attorno alla famiglia. Gianroberto ha lottato fino all’ultimo“.

Sempre nel blog appare una dichiarazione ripresa da una lettera al Corriere della Sera del 30 maggio 2012.

Sono un comune cittadino che con il suo lavoro e i suoi (pochi) mezzi cerca, senza alcun contributo pubblico o privato, forse illudendosi, talvolta anche sbagliando, di migliorare la società in cui vive.” Gianroberto Casaleggio (dalla lettera al Corriere della Sera del 30 maggio 2012).

Cinicamente viene da chiedersi: se il M5S fosse una società quotata in Borsa, oggi scenderebbero o salirebbero i prezzi dei titoli? Probabilmente perderebbero quota, dal momento che il movimento ha perso il suo manager e teorizzatore, a modo suo visionario.

La notizia della morte del cofondatore del Movimento viene seguita da un’ondata di messaggi di cordoglio sui social media. Quella di sotto è una foto che lo stesso Beppe Grillo posta con un tweet, in cui scrive #CiaoGianroberto

Su Twitter, con l’hashtag prima #Casaleggio e poi #ciaoGianroberto, diversi sono i tweet che esprimono vicinanza al M5S.

Beppe Grillo riprende il tweet dell’antidiplomatico.it:

“Solo da oggi forse inizieremo tutti a capire l’importanza, la lungimiranza e la visione di Gianroberto #Casaleggio Che la terra ti sia lieve.

Emanuele Fiano, esponente del Partito Democratico: È morto #Casaleggio. Di fronte alla morte, cordoglio e rispetto, per lui e i suoi cari.

“Novità sono guardate con sospetto da chi è al potere”

Quotidiano.net: #Casaleggio, la prima volta sul palco: “Una cosa è certa: peggio dei partiti non possiamo fare” #CiaoGianroberto

L’AntiGiornalista: ‏ Muore #Casaleggio. Potevate essere d’accordo o no con lui, odiarlo o amarlo. Ma non ignorarlo: perchè ha cambiato le cose. #ciaogianroberto

cosimo trenta scrive

#CiaoGianroberto, grazie per averci fatto credere in una Italia migliore. Continueremo più di prima a combattere per poterla ottenere.

Quotidiano.net riprende poi una frase che la mente del M5S aveva detto:

#Casaleggio: “Da sempre le novità sono guardate con sospetto da chi è al potere” #CiaoGianroberto

Gianroberto Casaleggio ha fatto sentire la sua voce e ha mostrato il suo spirito combattivo fino all’ultimo. Proprio pochi giorni fa aveva replicato a una notizia riportata da La Stampa, secondo cui avrebbe lasciato la guida del M5S al figlio:

Io non mollo e continuerò a battermi insieme a milioni di italiani onesti fino al successo del MoVimento che ho contribuito a fondare. Chi sperava il contrario può mettersi l’anima in pace”.

Non era mancato un attacco:

“Lo sciacallo Iacoboni usa il pretesto delle mie condizioni di salute, note da tempo, per inventare retroscena inesistenti e fuori dalla realtà sulla gestione del MoVimento 5 Stelle e schizzare veleno sui portavoce. Non ci sono capi e l’unico leader riconosciuto sono i cittadini che fanno parte della comunità del M5S. Comprendo tuttavia che chi è abituato a prendere ordini possa non capire questo semplice concetto. Siamo una comunità che si autodetermina in Rete e gli strumenti a nostra disposizione evolvono ogni giorno”.

Le reazioni dei politici

Così ad Affaritaliani.it il senatore del M5S Mario Michele Giarrusso:

“Ho saputo la notizia della morte di Gianroberto Casaleggio da Roberto Fico. E’ morto la notte scorsa. Nel giugno del 2014 era stato operato perché aveva una massa al cervello. Ha continuato a lavorare fino all’ultimo momento per il bene del Paese e del movimento malgrado avesse questo brutto male. E ciò gli fa onore“.

Il consigliere del M5S della Regione Lazio, Davide Barillari.

“Ciao caro Gianroberto. Mi mancheranno le nostre discussioni sulla democrazia diretta. Non ti dimenticherò mai. Porteremo fino in fondo il tuo grande progetto”.

Maurizio Lupi, presidente dei deputati di Area popolare.

“Nulla mi accomunava politicamente a Roberto Casaleggio, tutto mi accomuna a lui umanamente. L`improvvisa notizia della sua morte è uno di quei fatti che ti ricordano le cose che contano veramente. Alla sua famiglia, ai suoi amici, ai colleghi del Movimento 5 Stelle le mie condoglianze e il mio cordoglio”.

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin su Twitter:

“Le mie condoglianze alla famiglia e al #M5s: Gianroberto #Casaleggio ha rivoluzionato la comunicazione politica nel nostro Paese”.

Sempre su Twitter la deputata di Forza Italia Laura Ravetto:

“Mi spiace molto. Un’indiscutibile intelligenza che ci lascia #casaleggio“.

Parlamentari del MoVimento 5 Stelle

Così in una nota congiunta i portavoce M5S di Camera, Senato ed Europarlamento, nel commentare la morte di Casaleggio:

“Questa mattina ci ha lasciati il nostro Gianroberto. Noi tutti portavoce del Movimento 5 stelle ci stringiamo attorno alla famiglia. Gianroberto ha sempre lottato a fianco a noi e non ha mai mollato, convinto che questa società si potesse cambiare in meglio. Noi seguiremo il suo esempio e non molleremo. Ciao Gianroberto”. Così si legge in una nota congiunta.