Ceo JP Morgan agli azionisti: “Ci sarà un’altra crisi”

9 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Nella sua lettera annuale agli azionisti il Ceo di JP Morgan ha lanciato un monito molto chiaro: ci sarà un’altra crisi.

“Alcune cose non cambiano mai – ci sarà un’altra crisi e il suo impatto si sentirà nei mercati finanziari”, ha scritto Jamie Dimon.

A fare scatenare la prossima crisi non saranno gli stessi fattori delle ultime due, ma poco importa. Arriverà e non sarà piacevole.

“Le crisi sono diverse tra loro, ma l’anatomia di come si creano ha dei tratti in comune”.

In tali contesti, ha avvertito il top manager che era al comando della banca americana durante l’ultima crisi dei mutui subprime che ha causato una recessione altrettanto grave come quella vissuta dagli Stati Uniti durante la Grande Depressione degli Anni 30, “nessun investitore è al sicuro”.

Dimon, 59 anni, dice che la volatilità riscontrata l’anno scroso nel mercato dei titoli di Stato Usa è un segnale di allarme per gli investitori e che la prossima crisi potrebbe essere esacerbata dda una carenza di bond.

Il top manager sottolinea come quanto avvenuto lo scorso 15 ottobre, quando i renidmenti sono scesi allo 0,4% in seguito a uno sbalzo dei prezzi “senza precedenti”, avrebbe conseguenze gravi in un altro contesto, magari più nervoso. I Treasuries dovrebbero essere infatti i titoli più stabili e sicuri in circolazione.

(DaC)