Carte di credito, sicure e comode più di quanto si pensi

25 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Da anni si discute di iniziative per incentivare l’uso della moneta elettronica nel nostro Paese. Eppure gli italiani nutrono una cronica diffidenza verso le carte di credito: un po’ perché – da furbetti – non gradiscono la tracciabilità dei pagamenti, ma soprattutto perché temono di subire frodi e di non riuscire a tenere sotto controllo le spese.

Si tratta in realtà di luoghi comuni. Tra i vantaggi delle carte di credito e prepagate, infatti, ci sono proprio la sicurezza delle transazioni e la possibilità di monitorare le uscite. Inoltre, i costi di gestione non sono così elevati come si pensa, e possono essere usate anche all’estero grazie ai circuiti internazionali, come Visa, MasterCard e molti altri.

Sicurezza nei negozi e sul web

La carta di credito è uno strumento totalmente affidabile. Può essere infatti bloccata 24 ore su 24, anche dall’estero, se viene smarrita o rubata. Ogni acquisto, poi, è associato all’invio di un sms che consente al titolare di tenere d’occhio eventuali spese non autorizzate. In casi di sospetta o reale clonazione, la carta può essere disattivata e si riceverà il rimborso degli acquisti “indesiderati” (salvo una franchigia di 150 euro). Infine, i pagamenti sul web sono protetti da appositi protocolli cifrati molto efficienti. Da non dimenticare neanche le polizze facoltative, che proteggono gli acquisti effettuati con carta.

Controllo delle uscite

Tutti i titolari di carta di credito ricevono un estratto conto dettagliato, mensile o annuale, che può anche essere personalizzato con statistiche utili a pianificare le spese future. Inoltre, le uscite possono essere controllate in tempo reale anche tramite internet banking.

Costi di gestione

Mantenere una carta di credito non è proibitivo come si pensa: il mercato offre oggi anche soluzioni a costo zero, o comunque riducibile in base ai volumi di spesa annui. Tutti i costi sono riepilogati nei fogli informativi e nelle condizioni contrattuali: canone annuo, costi di attivazione, imposta di bollo, invio comunicazioni, commissioni per le ricariche (per le prepagate), interessi passivi (per le revolving) sono le voci a cui prestare attenzione per compiere la scelta più adatta alle proprie tasche.

Tutti i vantaggi

Sfatati i falsi miti, si possono elencare anche tutti gli altri vantaggi delle carte. Sono l’unico strumento di pagamento che consente di spendere anche in assenza momentanea di liquidità. Il denaro elettronico, poi, è il principale strumento di pagamento accettato su internet e a livello internazionale. Il “rettangolino di plastica” può anche essere usato per l’addebito diretto delle utenze o di altri pagamenti e, infine, permette di accumulare punti dei programmi fedeltà che si traducono in bonus, sconti sugli acquisti o altri premi.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved