Buffett: “Tassatemi di più”. Poi fa marcia indietro

18 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Warren Buffett, investitore miliardario, dopo aver proposto di alzare l’imposizione sui super-ricchi per aiutare il paese nella riduzione del grosso deficit di bilancio, tanto da portare il Presidente Obama ad annunciare la “Buffett Rule”, sembra ora avere qualche tentennamento in merito.

NetJets, società di jet privati, sussidiaria della Berkshire Hathaway, avrebbe citato in giudizio l’Internal Revenue Service (l’agenzia esattoriale del governo federale americano), poiché avrebbe erroneamente incluso una tassa che trova applicazione per i passeggeri degli aerei commerciali di linea. NeJets contesta che non rientra sotto tale definizione di imposizione, poiché funge semplicemente da agente tra i proprietari degli aerei.

La società fa notare inoltre che neanche i suoi competitors sono soggetti a tale tassa e pertanto si andrebbe a creare uno svantaggio competitivo. Richiesto allora un rimborso di $642,7, oltre agli interessi e al pagamento delle penali.