BTP Italia: richieste superano la soglia dei 3 miliardi

20 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Quando mancano 48 ore al termine ultimo per la sottoscrizione, la raccolta di ordini e’ ampiamente superiore ai 3 miliardi di euro, piu’ del doppio dell’obiettivo minimo prefissato.

I calcoli sono semplici: agli 1,57 miliardi euro piazzati ieri si aggiunge il miliardo e 738 milioni collocato finora. I dealer segnalo un certo interesse da parte di societa’ italiane come compagnie assicurative e fondi pensione. La domanda proviene sia dal settore retail sia da quello istituzionale. Hanno partecipato, invece, soltanto due parlamentari su mille.

Essendo legato all’inflazione il Btp in questione e’ da considerarsi uno strumento ideale di risparmio. Il tasso cedolare minimo garantito e’ pari al 2,25 per cento annuo.

Il BTP Italia e’ un titolo di stato indicizzato all’inflazione italiana (indice Foi ex tabacchi) a cedola semestrale, durata quadriennale (2016), prezzo nominale all’emissione 100.

Le modalita’ di sottoscrizione sono anche dirette attraverso il Mot, il mercato telematico dei titoli di stato. Il quantitativo minimo acquistabile è di 1000 euro.