BORSE UE: TUTTE POSITIVE DIETRO AL NASDAQ

31 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le Borse europee si lasciano alle spalle una settimana di passione e rimbalzano sulla scia del Nasdaq. Le principali Piazze, dopo una mattinata prudente, hanno acquistato fiducia nel finale grazie al ritorno del listino high tech Usa sopra quota 3.700 punti.

Bene i titoli tecnologici e i telefonici mentre i media hanno sofferto la flessione della britannica Pearson (-9,05%). A Londra lo Ftse ha chiuso a +0,47% a 6.365 punti, dopo essere stata a lungo in negativo. A pesare è stato anche il ribasso di Energis (-10,47%). In rialzo, invece, British Telecom a +1,97%, CellTech a +3,03%, Marconi a +4,61% e Vodafone a +5,26%.

Bene Parigi che guadagna l’1,98% a 6.542 punti. Sugli scudi Alcatel a +2,91%, Danone a +3,25%, France Telecom a +2,93% e STmicroelectronics a +3,98%. In profondo rosso Alstom che cede il 14,92%.

A Francoforte il listino ha frenato sul finale ma chiude comunque con un guadagno dello 0,89% a 7.191 punti. Ottime le Bmw a +3,17% dopo la pubblicazione della semestrale. Rimbalzano anche Preussag a +3,97%, Sap a +4,74% e Siemens a +3,52%.

Tra le altre Piazze europee in rialzo Amsterdam con l’Amex a +0,67% e Zurigo con lo Smi a +0,38%. In ribasso Madrid il cui Ibex cede lo 0,27%.