BORSE UE: SPRINT FINALE IN CAMPO NEGATIVO

1 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il clima incerto dei mercati americani si riflette anche sul Vecchio Continente che vede solo Londra in campo positivo. L’indice Ftse segna un guadagno dello 0,26% a 6.381 punti. Sugli scudi Royal Bank of Scotland a +7,98%. Poco mossa British Telecom (+0,11%), mentre Vodafone cede l’1,44%. In forte recupero, dopo i cali dei giorni scorsi, Pearson (+5,96%) ed Energis (+8,98%).

Anche Parigi (-0,30% a 6.523 punti) ha girato in rosso seguendo il calo del Nasdaq. Sulla Piazza francese corre Equant (+8,23%) e Carrefour (+3,27%). France Telecom sale dello 0,22% mentre i tecnologici conoscono un momento di pausa e Stmicroelectronics brucia due punti di guadagno portandosi a +0,80%. Venduto Alstom a -3,70%.

Francoforte è passata a -0,99% a 7.118 punti. Sulla Borsa tedesca pesa il calo dei titoli auto, degli assicurativi e dei bancari: Bmw -2,24%, Volkswagen -2,84%, Allianz -3,46% e Dresdner -4,02%. In rosso anche Deutsche Telekom a -1,52%.