BORSE UE CHIUDONO IN ROSSO, PESANO I TMT

14 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le Piazze europee hanno chiuso in calo dopo le perdite registrate da Wall Street in apertura di seduta e nell’attesa della riunione del consiglio monetario della Federal Reserve di domani.

Pochi gli acquisti e tante vendite come risulta dagli EuroStoxx che segnano un calo del 2,8% per il comparto tecnologico, l’1,3% per i telefonici, l’1,4% per gli editoriali e lo 0,7 per i bancari.

Londra, dopo essere stata la meno peggio in mattinata si è fermata con il Footsie a -3,5% trascinata dal calo di Vodafone (-6,4%) esclusa dalla lista Stocks to watch della Deutsche Bank. Tra i peggiori Logica (-3%), Arm (-4,2%), British Telecom (-4,8%), BSkyB (-3,9%) e Bp (-3,6%).

A Parigi il Cac ha ceduto l’1,4% sotto il peso delle vendite su TF1 (-3,7%), Alcatel (-3,8%), France Telecom (-2,5%) e STMicroelectronics (-1,2%).

A Francoforte, le cui contrattazioni terminano alle 20:00, il Dax cede l’1,2%. Rosso per Sap (-2,3%), Infineon (-4,85%), Siemens (-1,9%), E.On (-1,2%), Bayer (-0,9%) e Deutsche Telekom (-1,8%).