BORSE EUROPEE: IN CALO, CRESCONO I PETROLIFERI

15 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

In Europa si guarda all’apertura di Wall Street e si rallenta la corsa. Parigi e Francoforte risultano in calo a metà seduta, rispettivamente dell’1,30 e dello 0,17%. Londra segna +0,64% ma in discesa rispetto ai massimi.

Un po’ ovunque i titoli petroliferi beneficiano del rialzo del greggio, ma il comparto che registra la flessione più marcata (-5,2%) è quello dei media e risente dei realizzi che interessano a Parigi il titolo Canal+ (-3,83%). In denaro gli energetici grazie alla corsa inarrestabile del prezzo del greggio.

A Parigi in controtendenza si muove Peugeot, sospesa per eccesso di rialzo sulle voci di trattative con Daimlerchrysler.

A Francoforte spicca il rialzo di Rwe (+3,92%), che prosegue la corsa per gli sviluppi dei programmi legati a Internet.

Negli ultimi minuti cresce Deutsche Telekom (+3,27%) dopo la convocazione per domani di una conferenza stampa dedicata all’annuncio di “nuovi sviluppi societari”.

A Londra, oltre al ritorno di interesse per i temi tecnologici, risaltano Bp Amoco (+3,7%) e Barclays (+6,6%) dopo la pubblicazione dei risultati.