BORSE EUROPEE: CHIUSURE SOTTO I MINIMI

21 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Seduta negativa per tutte le piazze del Vecchio Continente colpite dalle vendite sul settore tecnologico e su quello telefonico. La peggiore è Francoforte che chiude pesante con il Dax a -1,53% a 7.114 punti. In Germania cedono le Deutsche Telekom del 3,36%.

Parigi si ferma con un punto percentuale di perdita a 6.488 punti. Calano le France Telecom (-3,34%) le Bouygues (-3,17%), ma anche il settore industriale: Peugeot (-3,10%), Renault (-3,40%) e Michelin (-2,79%). In rialzo Vivendi (+1,70%) e Tf1 (+0,90%).

Londra è la meno peggio con lo Ftse a -0,78% a 6.476 punti. Cedono Br.Aerospace (-4,36%), Br. Telecom (-3,49%), Vodafone (-2,10%) e Dixons (-5,88%).

A parte Amsterdam che si ferma i positivo a +0,42%, passano in rosso l’Ibex di Madrid (-1,63%) e lo Smi di Zurigo (-0,47%).