BORSA: SOSPESA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA

23 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La Popolare Commercio e Industria è stata sospesa al rialzo in Borsa, dopo aver segnato un ultimo prezzo valido di 37 euro (+9,89%; un euro vale 1936,27 lire).

Si tratta del secondo provvedimento di sospensione da parte della Borsa per questo titolo: pochi minuti dopo l’apertura si era dovuti intervenire in seguito all’eccessivo scostamento fra prezzi.

Si era infatti passati da 35,75 euro (+6,18%) a 33,35 euro (-0,95%) a causa dell’errore di un intermediario, che ha chiesto la procedura di gestione.

Il Mibtel cresce dell’1,27%. Il Mib30 dell’1,10%.