BORSA: MIBTEL +0,64%, VOLANO LE FIDEURAM

18 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Mibtel +0,64% a Piazza Affari intorno alle 13, con leggere oscillazioni in più o in meno. Mib30 +0,56%. Il mercato non offre grandi spunti, nel clima generale di attesa per i dati che nel pomeriggio (ora italiana) giungeranno dall’America su prezzi e bilancia commerciale: saranno due segnali importanti che si aggiungeranno alle dichiarazioni di ieri del presidente della Federal Reserve (Banca centrale Usa) Alan Greenpsan in vista di una ormai scontata stretta monetaria. Nonostante l’atmosfera pigra, il listino offre ottime performances: Fideuram è la migliore con +6,60%, ma anche Finmeccanica si difende egregiamente con +5,71%, e poi Seat con +4,2%. Pirelli e Aem mettono a segno guadagni superiori al 3%; Telecom Italia sopra al 2%; Fiat (che oggi diffonderà i dati del preconsuntivo ’99) e Unicredito al di sopra dell’1%. Buffetti recupera l’1,13%; Cir +0,15%; Cofide, in precedenza sospese per eccesso di rialzo, +0,21%. Di nuovo positiva, dopo gli scivoloni dei giorni scorsi, anche Gemina. Tra le peggiori del Mibtel, Brioschi -3,98%; Immsi -3,80%, Bnl -3,38%. perdite superiori all’1% per Comit, Alleanza, Bipop, Autostrade, Enel e Eni.