BORSA: IMMSI SOSPESE PER ECCESSO DI RIALZO

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Molte richieste in Borsa per Immsi e Sirti. La società nata dallo spin off delle attività immobiliari del Gruppo Sirti è anzi attualmente sospesa per eccesso di rialzo, dopo essere stata riammessa alla quotazione a parametri allargati nella parte iniziale della seduta.

L’ultimo prezzo valido segnato è stato di 1,89 euro (un euro vale 1936,27 lire), in rialzo del 14,82% sulla vigilia. Sale così al 215% il guadagno registrato rispetto al prezzo (0,60 euro)con cui sono state collocate le Immsi giusto due settimane fa.

Gli investitori in questa fase sono attratti anche dalla casa madre Sirti, scambiata a metà mattinata in rialzo del 5,70% a 2,465 euro. Le Sirti hanno messo a segno un progresso del 13,3% dai minimi dell’anno toccati lo scorso 22 febbraio.

Gli analisti scommettono sulla prossima dismissione di Immsi da parte del suo principale azionista, Telecom. Attualmente il Gruppo di Roberto Colaninno controlla il 49% della società immobiliare; la percentuale sale al 61% se vengono considerati altri azionisti di peso ma non vincolati da alcun patto di sindacato.