BORSA: BANCARI E FIAT RESTITUISCONO FORZA

6 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Si torna a correre: Piazza Affari va in positivo dopo il ripiegamento di metà mattinata. Alle 12 il Mibtel sale dello 0,45%, comunque con scambi in calo rispetto agli ultimi record ma superiori ai 2 miliardi di euro di controvalore.

I forti acquisti sui titoli bancari e sulle Fiat (+3,50%) danno tono al mercato, compensando le prese di beneficio su alcuni altri valori importanti (Seat -4,31%, Tecnost -0,90%, Fideuram -2,10%) e la debolezza di Eni (-0,88%) e Enel (-1,76%).

Dopo la riammissione, le Banca di Roma salgono del 15,15% dopo l’accordo con Telecom (+0,29%); ancora sospese le Finmatica, riammesse con rialzi record Opengate e Tecnodiffusione, le Tiscali salgono ancora dell’8% oltre 1.100 euro. Un euro vale 1936,27