BORSA: APRE DEBOLE, PIOVONO I REALIZZI

7 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari apre debole una giornata condizionata sia dalla flessione di Wall Street sia dalle parole del presidente della Federal Reserve (Banca centrale Usa) Alan Greenpsan per il quale è prossimo l’aumento dei tassi di interesse.

Il Mibtel ripiega a -0,92%; il Mib30 -0,80%; il Midex -0,56%.

Da segnalare i forti ribassi, dopo i progressi delle sedute precedenti, per Banca di Roma che perde il 3,01% e banca Intesa (-2,56%). In calo anche Buffetti con -3,19% e Espresso con -4,53%.

Molta attenzione c’è su Fiat, che secondo indiscrezioni sta per vendere ai francesi della Alsthom il comparto ferroviario.

Il mercato tiene d’occhio anche San Paolo Imi, il cui Consiglio di amministrazione che si riunisce oggi dovrebbe far luce sulle strategia in Internet, e sull’acquisizione di una quota di Andala, la società di Tiscali e Franco Bernabè pronta a conquistare il mercato dei telefonini di terza generazione Umts.