BLU: IL TAR DA’ RAGIONE A AUTOSTRADE

24 Gennaio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il dispositivo della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha confermato l’accoglimento dei ricorsi presentati dai principali azionisti del consorzio Blu, cioè Autostrade e British Telecom.

Il TAR cancella quindi la richiesta del Comitato dei ministri per la gara per l’UMTS (telefonini di terza generazione) di tenersi i 4.000 miliardi di lire che Blu aveva versato per potere partecipare all’asta UMTS.

Il TAR ha pero’ rigettato la richiesta di danni avanzata da Blu nei confronti del Comitato dei ministri per 300 miliardi di lire.

A Piazza Affari Autostrade guadagna lo 0,90% a €7,27.