Bitcoin, trading più sicuro? New York concede prima licenza

8 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Le autorità regolamentari dello Stato di New York hanno concesso la prima licenza di società fiduciaria per le negoziazioni di Bitcoin, la moneta virtuale, che gli ex banchieri di Wall Street stanno tornando a guardare come la prossima frontiera della finanza.

ItBit, così si chiama la società, è la prima del genere a ricevere una licenza riservata alle trust company. In questo modo, la piattaforma di trading avrà accesso ai clienti che hanno sede negli Stati Uniti.

In aggiunta alla nuova licenza, itBit, che ha uffici a New York e Singapore, ha anche annunciato di aver ricevuto 25 milioni di dollari nuovi finanziamenti e ha nominato tre consiglieri di spicco tra cui Sheila C. Bair, l’ex presidente della Federal Deposit Insurance Corporation e Bill Bradley, l’ex senatore del New Jersey.

“L’approvazione dal dipartimento finanziario di New York ci permetterà di svolgere la nostra funzione alla stregua di custodi per gli asset dei nostri clienti, espandendo i nostri servizi ai clienti americani, che rappresentano il mercato di Bitcoin numero uno al mondo. E la licenzia ci permette di operare con lo standard più alto mai ricevuto da una società di bitcoin”, ha commentato il co-fondatore e amministratore delegato Charles Cascarilla.

La licenza è una “BitLicence” che permette le contrattazioni nello stato di New York, ed è stata emessa dal dipartimento di Servizi Finanziari, che sarà responsabile della supervisione delle attività svolte sulla piattaforma. (Mt-Lna)