Bitcoin: riciclavano denaro per traffico di droga, due arresti

28 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Due operatori che gestiscono le operazioni di compravendita di Bitcoin sono stati arrestati dai magistrati Usa, con l’accusa di fare affari senza licenza e riciclaggio di denaro.

Si tratta di Charlie Shrem (24 anni) amministratore delegato di Bitlnstant.com e vicepresidente della Bitcoin Foundation, e di Robert Faiella (52 anni) che gestiva la piattaforma di scambio clandestina BTCKing.

Per entrambi l’accusa è pesante: aver venduto illegalmente l’equivalente di un milione di dollari, frutto di un commercio di droga illegale, agli utenti di Silk Road, sito Internet utilizzato come mercato nero di droga, armi e materiale pornografico e chiuso dalle autorità a settembre.

Il procuratore generale a New York, Preet Bharara, ha così annunciato che darà battaglia contro gli episodi di riciclaggio di denaro e i crimini legati ai Bitcoin.