Bezos rischia di perdere la corona di più ricco al mondo: in poche ore in fumo miliardi di dollari

25 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

Giovedì nero per le finanze del CEO di Amazon, Jeff Bezos. Complice il crollo del titolo Amazon, che ieri ha perso il 9% nel trading after hour, le tasche dell’uomo più ricco al mondo si sono svuotate nel giro di poche ore della bellezza di 6,9 miliardi di dollari.

Questo è infatti il valore della svalutazione del suo pacchetto azionario (57.610.359 azioni) causato dalle vendite di ieri. Nulla di buono arriva dalle prime battute di Wall Street: in apertura Amazon continua a perdere terreno (-4%)

Una cifra che, secondo i calcoli di Bloomberg, rischia di far perdere al re del commercio elettronico il primo posto della classifica degli uomini più ricchi al mondo. Che tornerebbe così nelle mani del fondatore di Microsoft, Bill Gates.

In realtà il passaggio di testimone sarebbe già avvenuto ieri. Dopo il crollo delle azioni registrato nelle contrattazioni dell’After-Hours, Bezos si troverebbe un patrimonio netto di $ 102,8 miliardi, $ 5 miliardi meno di Gates, secondo il Bloomberg Billionaires Index.
Tuttavia la classifica si aggiorna ufficialmente solo alla chiusura della seduta. Quindi il cambio di guardia, se effettivo, sarà ufficiale solo stasera.

Il macigno della trimestrale

A spingere i titoli di Amazon così in basso sono stati i conti trimestrali. Nei tre mesi chiusi il 30 settembre, il gruppo ha riportato utili netti per 2,1 miliardi, in deciso calo rispetto ai 2,9 miliardi dello stesso periodo di un anno fa. Gli utili per azione sono scesi o a 4,23 dollari, il 36% meno di quanto stimato dagli analisti di FactSet.
Per gli utili si tratta del peggiore risultato da due anni a questa parte.

In compenso, i ricavi sono andati meglio del previsto, con una crescita del 24%, a 70 miliardi di dollari: il terzo trimestre include i risultati record delle vendite nel giorno del “Prime Day”.