Benelli 752S : un grande comeback

12 Luglio 2019, di Elisa Copeta

Dinamica e sportiva, questa moto segna il ritorno del marchio nel segmento delle cilindrate medio-grandi

A cura di Motori.it

Negli ultimi anni la storica casa di Pesaro ha intrapreso una vera rivoluzione: in pochissimo tempo Benelli è passata ad avere un ‘dominio’ quasi inaspettato del mercato italiano. Un cambiamento intrapreso grazie alla realizzazione e al lancio di nuovi modelli – TRK, BN302 e Leoncino – che hanno stregato i motociclisti italiani.

Questo rinnovamento è stato segnato anche dal lancio della 752S, una moto che sigilla il ritorno di Benelli nel segmento delle cilindrate medio-grandi. È una naked pura, con le forme classiche che contraddistinguono la categoria e con un tocco di modernità che la rende dinamica e sportiva. La coda è snella e alta, il portatarga è posizionato sulla ruota, il serbatoio, che ha una capacità di 14,5 litri, è rastremato, mentre il parafango anteriore e lo scarico sono minimal, tutti elementi profondamente distintivi.

Il motore, un bicilindrico quattro tempi raffreddato a liquido da 750 cc, è capace di erogare una potenza di 77 CV a 8500 giri/min e 67 Nm a 6500 giri/min, con una spinta costante e progressiva pensata per divertire i più esperti e agevolare allo stesso tempo i neofiti. La distribuzione è a doppio albero a camme in testa con 4 valvole per cilindro, alimentate a iniezione elettronica con doppio corpo farfallato. Lo scheletro della 752S è composto da un telaio a traliccio in acciaio, una forcella anteriore Marzocchi up-side down con steli di 50 mm di diametro (con escursione da 117 mm) e un mono centrale regolabile nel precarico molla, con un’escursione di 45mm.

L’impianto frenante è firmato Brembo e prevede un doppio disco anteriore semiflottante da 320mm di diametro, con pinza a quattro pistoncini e un disco posteriore da 260 mm di diametro, con pinza flottante a singolo pistoncino. I cerchi da 17” in lega di alluminio calzano pneumatici 120/70 e 180/55.

La nuova Benelli 752S arriverà nelle concessionarie quest’estate e sarà proposta in bianco, nero e verde. Questa naked è un nuovo punto di partenza per il marchio: è una moto facile, giovanile e divertente; può soddisfare le esigenze di un pubblico eterogeneo e grazie a un prezzo di listino poco inferiore ai 7.000 euro ha tutte le carte in regola per battere la concorrenza.

L’articolo integrale è stato pubblicato sul numero di luglio/agosto del magazine Wall Street Italia.