Beneficial owner dell’Antiriciclaggio & scambio automatico delle informazioni fiscali

28 Agosto 2017, di Giovanni Falcone

Beneficial owner dell’Antiriciclaggio & scambio automatico delle informazioni fiscali

 

Il cantiere è ancora aperto e quando si parla di “Fisco & Antiriciclaggio”, sappiamo che non si chiuderà mai per la semplice ragione che il nostro mondo, la nostra vita, è  sostanzialmente fatta di una eterna lotta fra “Guardie & Ladri”.

Nel mentre è stata da poco recepita la IV Direttiva Europea sull’antiriciclaggio (n.2015/849) attraverso il Decreto legislativo n.90 del 25 maggio 2017 e in vigore dal 4 luglio scorso, oggi si cerca di mettere a frutto le tante informazioni acquisite  in questo ambito e poterle  utilizzare nella lotta alla evasione fiscale.

Tutto ruota attorno alla figura del “titolare effettivo” del conto, cioè il beneficiario finale di un rapporto di conto, di una transazione laddove il rapporto appare riconducibile ad una entità giuridica.

La Direttiva n.2014/107/UE già in vigore dal 1° gennaio 2016 per 27 Stati membri dell’Unione e, da quest’anno anche per l’Austria, riguardante lo scambio automatico delle informazioni in materia fiscale, prevede un obbligo fondamentale in capo alle Istituzioni finanziarie nel corso delle transazioni internazionali, ovvero quello di individuare la “persona fisica” che in ultima istanza gestisce il rapporto essendone il beneficiario finale.

Questa operazione, si baserà sulle informazioni acquisite dagli Intermediari finanziari e/o professionisti nel corso dell’applicazione della disciplina antiriciclaggio AML – Anty money laundering –  avuto riguardo all’Adeguata verifica della clientela ed alla indicazione del Titolare effettivo.

La Direttiva sullo “scambio informativo fiscale”

La Direttiva 2016/2258 rientra nell’ambito del programma di Bruxelles finalizzata alla lotta all’evasione e/o elusione fiscale in ambito comunitario dove la “trasparenza” nelle transazioni internazionali sembra essere divenuto l’asse portante.

Tale progetto, nato con la Direttiva n.2011/16, stabilisce norme e procedure delle singole Amministrazioni finanziarie dei rispettivi Stati aderenti per lo scambio automatico delle informazioni in materia fiscale.

… c o n t i n u a …