Bce: corsa sportelli Grecia, ritirati 12 miliardi euro solo a gennaio

26 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Ci sono numeri ufficiali sulla corsa agli sportelli dei greci, allarmati dalla minaccia Grexit. Stando a quanto riporta la Bce, nel solo mese di gennaio i greci hanno ritirato dalle banche 12 miliardi di euro, provocando un vero e proprio crollo dei depositi, che sono scesi complessivamente a 155,4 miliardi di euro: una cifra che è vicina o forse anche inferiore ai livelli del 2012, anno in cui la Grecia fu sull’orlo del default e ai minimi in 10 anni.

Gli analisti ritengono che i prelievi siano continuati a febbraio, visto che le negoziazioni tra il governo Tsipras e i creditori sono state piuttosto concitate, e l’evento Grexit è stato temuto più volte prima del raggiungimento di un accordo con l’Eurogruppo.

In realtà il ministro delle finanze Yanis Varoufakis, in un’intervista rilasciata a Bloomberg TV, ha affermato che i risparmiatori hanno riacquistato fiducia dopo l’accordo, e che di conseguenza nella giornata di martedì 700 milioni di euro sono tornati alle banche. (Lna)