B&B, il cortile di San Michele

14 Novembre 2019, di Redazione Wall Street Italia

Nella regione del Roero, un’antica dimora padronale si trasforma in un B&B di lusso, tra accoglienza di charme e itinerari gourmet

A cura di Francesca Gastaldi

Dichiarato nel 2014  Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, il territorio del Roero, in dialetto Roé, è una delle zone più suggestive del Piemonte. A renderlo unico, un paesaggio di dolci colline su cui spiccano borghi e castelli oltre a itinerari gastronomici d’eccezione, tra vini pregiati, come il celebre Roero Arneis, coltivazioni di nocciole e, naturalmente, tartufi.

Il cortile di San Michele

Ed è proprio a Guarene, uno dei centri storici più eleganti del Roero, che è da poco stato inaugurato Il cortile di San Michele, B&B di lusso e meta ideale per chi desidera scoprire le bellezze e le prelibatezze della zona puntando su un’accoglienza di charme. Nato dalla ristrutturazione di un’antica casa padronale, risalente al Settecento, Il cortile di San Michele deve il suo nome alla vicina chiesa omonima, che rappresenta l’edificio più antico del paese, ma anche alla presenza di un’affascinante corte interna.

Nelle sei camere a disposizione degli ospiti, arredi contemporanei si fondono con elementi preesistenti e recuperati con un abile lavoro di restauro: travi a vista, comò d’epoca e soffitti affrescati si accompagnano così a pezzi di design in un perfetto equilibrio tra fascino antico e comfort moderno.
Tra le stanze, caratterizzate ciascuna da un colore diverso ma accomunate dalla presenza di un elegante carta da parati a rivestire alcune pareti,  spicca la suite: due ambienti distinti, ovvero un salotto con cabina armadio e una stanza con letto king size, impreziositi dal romantico balconcino affacciato sul cortile interno e sulla piscina.

Gli ospiti del B&B, oltre a una ricca colazione a buffet, basata sui tanti prodotti del territorio, possono contare anche su una caratteristica zona degustazioni, interamente rivestita in legno, dove scoprire i vini locali.
Da qui, un corridoio sotterraneo, permette di accedere alla suggestiva cantina scavata nella roccia: un ambiente intimo e accogliente, illuminato dalla luce dei faretti, dove gustare un nebbiolo o un barolo d’annata, dopo aver trascorso la giornata godendosi uno dei tanti itinerari proposti dallo staff del B&B.