Banque Syz eletta “European Private Bank – International Clients Team” 2019

18 Aprile 2019, di Redazione Wall Street Italia

Banque Syz è stata eletta «European Private Bank – International Clients Team» da una giuria di esperti in occasione dei WealthBriefing European Awards 2019. La cerimonia di premiazione si è svolta alcuni giorni fa a Londra. Come si legge in un comunicato, l’istituto elevetico è stato premiato per la capacità ad aver ripensato il modello di private banking svizzero, attività che ha attirato l’attenzione della giuria. Banque Syz è guidata da Eric Syz (foto) che ricopre il ruolo di group ceo, Nel 1996 ha fondato il gruppo SYZ con Alfredo Piacentini e Paolo Luban, che nel 2014 hanno lasciato l’azienda. Da quel momento la famiglia di Eric Syz controlla la quasi totalità delle azioni della società.

I WealthBriefing European Awards, che premiano a livello globale i migliori fornitori di servizi nel settore del private banking, della gestione patrimoniale e della consulenza fiduciaria, sono stati assegnati per premiare le società, i team e le persone che, secondo la prestigiosa giuria, hanno “dato prova di innovazione ed eccellenza nel corso del 2018”.

Nicolas Syz, head of Syz Private Banking, ha commentato: “È un grande onore ricevere questo prestigioso riconoscimento da parte di veri e propri professionisti del settore. Il premio ricompensa il nostro impegno costante per raggiungere l’eccellenza e per fornire servizi della massima qualità ai nostri clienti a livello internazionale”. Stephen Harris, ceo di ClearView Financial Media e tra gli organizzatori dei premi, ha spiegato i criteri alla base dell’assegnazione dei riconoscimenti: “Le società che hanno ricevuto il premio sono tutte degne vincitrici e desidero congratularmi con loro. I WealthBriefing European Awards premiano i migliori attori attivi nel settore della clientela privata, scelti sulla base della loro indipendenza, integrità e autenticità. Insomma, i vincitori rappresentano veramente l’eccellenza nel settore della gestione patrimoniale”.