BANCHE: PER BNL NESSUNA ALLEANZA IN VISTA

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

La riunione del patto di controllo di Bnl cui partecipano il Banco Bilbao Vizcaya (10%), il gruppo Generali-Ina (7,2%) e la Popolare vicentina (7,8%), ha preso atto che al momento non sussistono scenari concreti di alleanza per la Bnl, rimandando ogni ipotesi di possibile aggregazione ad ulteriori verifiche.

E’ questo in sostanza quanto emerso al termine della riunione del patto di controllo di Bnl che oggi ha approvato un bilancio ’99 con ottimi risultati.

Fonti vicine al patto di sindacato a cui fa capo circa il 25% di Bnl hanno rilevato che “il bilancio della banca è molto buono e l’aumento del 544% del risultato netto di gruppo è un dato splendido”. “Forte di questi risultati – hanno aggiunto le stesse fonti – gli azionisti hanno rilevato che “per il momento sussistono ipotesi verosimili su scenari di aggregazione e con questo bilancio e in mancanza di scenari concreti la
situazione non muta”.

Nell’immediato non sono inoltre attese ulteriori verifiche tra i grandi soci di Bnl, verifiche che sono dunque spostate più avanti in considerazione dei possibili scenari di sviluppo di Bnl e del quadro delle possibile alleanze.