BANCA CARIVERONA, UTILE ’99 A 471 MLD (+56,5%)

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Sale a 471,9 miliardi di lire, in crescita del 56,5 per cento rispetto all’esercizio precedente,
l’utile netto di Cariverona Banca Spa, l’istituto di credito che fa parte del gruppo UniCredito Italiano.

Cariverona ha approvato il progetto di bilancio, destinato all’approvazione dell’assemblea dei soci, in programma il 28 aprile prossimo.

Anche la redditività del patrimonio (3.295 mld) registra un sensibile miglioramento: il Roe previsto è del 16,7%, rispetto all 11,2% del bilancio 1998. Il margine di interesse della banca
si è attestato a fine esercizio a 1.105 miliardi (+10,7%); il margine da servizi, salito a 748,3 miliardi (+18,9%), è stato sostenuto soprattutto dalle commissioni nette (+52%), con una
dinamica particolare nel risparmio gestito, nel trading on line e nella bancassicurazione.

A ciò ha contribuito anche la diminuzione dei costi operativi (-28 mld, pari a -3,2%).

Sul piano delle attività, Cariverona ha raggiunto 53.667 miliardi di risparmio (+4,3%), dei quali 22.674 dalla raccolta diretta da clientela. La raccolta indiretta è cresciuta del 10,1% (30.993 mld), con crescite nel risparmio gestito (+25,5%),
nei prodotti assicurativi (1.291 mld, +206%) e nelle gestioni patrimoniali (6.809 mld, +34,7%).

In diminuzione infine le sofferenze nette sugli impieghi, dal 2,1 all’1,5%.