Banca Arner: a processo ex vertici per affari Berlusconi

14 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) Rinviati a giudizio gli ex vertici di Banca Arner. Si tratta di Nicola Bravetti, ai tempi dei fatti presidente, l’ex amministratore delegato Davide Jarach e il consigliere Marco Milla. Oltre a loro, andranno a processo l’ex commissario dell’istituto, nominato dalla Banca d’Italia, Alessandro Marcheselli, l’ex sindaco Mauro Bontempelli e Giuseppe Poggioli, Giuseppe Cappanera, Elisa Gamondi e Piegiorgio Rivolta, legati alla Flat point, società impegnata in un progetto immobiliare ad Antigua.

Il processo è stato fissato per il 17 aprile davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Milano.

L’inchiesta faceva perno intorno alla società con sede ad Antigua, Flat point development limited, ma con distaccamento a Torino, impegnata in un colossale progetto immobiliare ai Caraibi per il quale sarebbero stati versati, tra il 2005 e il 2009, 34 milioni di euro dagli acquirenti degli immobili. Di questa somma, 20 milioni provenivano, secondo quanto emerso dalle indagini, da conti appartenenti a Silvio Berlusconi, estraneo alla vicenda.

Risulta imputata anche Banca Arner per la legge 231/2001 sulla responsabilità degli enti. Le ipotesi di reato sono infedele dichiarazione dei redditi, ostacolo all’autorità di vigilanza, e la violazione del Tub (testo unico bancario) per quanto riguarda le obbligazioni degli esponenti bancari. L’inchiesta è stata condotta dai pm di Milano Mauro Clerici e Roberto Pellicano.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da La Repubblica – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved