Azimut, dimissioni per l’a.d. Sergio Albarelli

18 Dicembre 2018, di Alessandro Piu

Si è dimesso l’amministratore delegato e direttore generale di Azimut Holding Sergio Albarelli (nella foto). Si legge nella nota pubblicata dal gruppo fondato da Pietro Giuliani:

“Il consiglio di amministrazione di Azimut Holding S.p.A. informa che il Dott. Sergio Albarelli in data odierna ha risolto il rapporto di lavoro con effetto al 25 gennaio 2019 e i rapporti di amministrazione intercorrenti con il Gruppo Azimut, per scelta personale e in

pieno accordo con gli organi sociali. Il Consiglio di Amministrazione ringrazia il Dott. Albarelli per la collaborazione prestata e gli formula i migliori auguri per il suo futuro personale e professionale”.

A seguito delle dimissioni il cda ha proceduto alla nomina per cooptazione di Gabriele Blei alla carica di amministratore. La nomina del nuovo amministratore delegato è prevista nell’Assemblea degli azionisti di aprile 2019. Fino ad allora la società conferma e ulteriormente rafforza le deleghe già attribuite ai componenti del cda, per consentire la gestione ordinaria e straordinaria del gruppo.

“Il percorso svolto in Azimut – ha commentato Albarelli – è stato un percorso di successo che ha visto nascere oltre 60 progetti di ammodernamento dei processi interni e di introduzione di nuovi. Un articolato lavoro, che doterà il gruppo a luglio 2019 di uno dei più avanzati sistemi informatici in grado di garantire un servizio ancora più efficiente sia verso la clientela che verso la rete distributiva. Dall’ottobre 2016 a oggi le masse gestite e amministrate dal gruppo Azimut sono passate da 42 a 52 mld con oltre 11 mld di raccolta netta di cui 7 all’estero. La forte presenza internazionale è frutto di un processo strutturato ed è l’esempio più significativo della validità di un progetto di crescita, non solo domestico, avviato diversi anni fa che ha registrato traguardi importanti e vede oggi un quarto del business di gruppo al di fuori dell’Italia”.