I costi di gestione di un’auto: il confronto fra le regioni italiane

23 Giugno 2021, di Alberto Battaglia

I costi di gestione di un’auto: il confronto fra le regioni italiane

Mantenere un’automobile sottrae quasi 1.500 euro ogni anno dalle tasche degli italiani. Le voci di spesa sono molteplici, fra cui imposte, carburante ed assicurazione.
La crisi-Covid, tuttavia, ha ridotto in modo sensibile le spese di mantenimento nel 2020. Grazie soprattutto al calo dei prezzi energetici, la spesa media per il mantenimento dell’auto si è ridotta.
“Nel 2019, il costo medio annuo per il mantenimento di un’auto si attestava sui 1.600 euro”, ha comunicato Automobile.it, “mentre nel 2020, questa cifra è scesa fino a 1.492 euro, ovvero il 7,4% in meno”.

Costi gestione auto: quanto variano fra le regioni

Nel conto complessivo dell’automobile, la componente carburante incide per 775 euro (ossia per il 51,94%), mentre altri 532 euro (il 35,66%) sono spesi mediamente in premi assicurativi.
Le variazioni da regione a regione
Il costo per il mantenimento della vettura, tuttavia, non è molto omogeneo da Nord a Sud. Automobile.it ha calcolato che “la regione migliore sotto questo punto di vista è la Valle d’Aosta, che nel 2020 ha registrato un costo medio di 1.240 euro. Quella più cara per il mantenimento di un’auto è stata invece la Campania, con un prezzo medio annuale che è arrivato fino a 2.032 euro”. La differenza è notevole: nella regione più cara l’automobile costa il 63,87% in più rispetto a quella più economica.

Il fattore che tende a variare di più, a seconda del territorio, è il costo della RC Auto. In Campania il costo medio è di 1.505 euro, ovvero il 50% della spesa complessiva di mantenimento dell’auto (contro una media nazionale al 35,66%). Sul versante opposto, ancora una volta, troviamo la Valle d’Aosta, con un costo medio di 340 euro.

Anche il carburante, tuttavia, presenta conti di diversa entità fra regione e regione: gli esborsi più contenuti si registrano in Molise, ove si spendono in media 678 euro fra benzina e gasolio, mentre i più onerosi si pagano in Friuli, con 985 euro annui.

E il bollo auto? “L’influenza di questi costi è marginale rispetto alle altre voci di spesa annuali”, afferma Automobile.it, “in Media, nel 2020 per bollo e revisione si sono spesi circa 242 euro sull’intero territorio nazionale. In questo caso la regione in cui si spende meno è la Liguria, con un prezzo medio di 189 euro, mentre quella più cara è il Lazio, con un prezzo medio di ben 443 euro, ovvero quasi il doppio della media nazionale”.