Asta Italia post Fitch: tassi a 12 mesi massimo da dicembre

12 Marzo 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il Tesoro italiano ha collocato Bot a 12 mesi per un valore di 7,75 miliardi di euro e a un tasso in rialzo dall’1,09% all’1,28%, al massimo valore dallo scorso dicembre. Miglioramento della domanda rispetto all’ultima emissione: il bid to cover è salito infatti a 1,50 rispetto ai precedenti 1,38.

E’ il primo test sul mercato dopo la decisione dell’agenzia di rating Fitch di tagliare il rating sul debito italiano a un gradino dalla spazzatura.

Joint venture tra societa’ con sede in Francia e Stati Uniti) ha tagliato la valutazione sul debito sovrano dell’Italia da ‘A-‘ a ‘BBB+’ sulla scia degli ultimi dati sul Pil e dell’esito ”inconcludente” delle recenti elezioni politiche.

Secondo l’agenzia di rating e’ ”improbabile” che si riesca a formare un governo stabile delle prossime settimane e in ogni caso un esecutivo in queste condizioni ”potrebbe essere piu’ lento e meno efficace nel rispondere agli shock”.

La reazione dei mercati non è stata però traumatica dopo il giudizio di Fitch, tanto che lo spread è rimasto pressocché stabile nelle ultime ore, anche se è salito di 10 punti base circa rispetto al valore di venerdì, prima del downgrade.

In calendario oggi anche l’asta spagnola, che ha visto i tassi a 12 mesi attestarsi a un valore lievemente al di sopra di quelli italiani, ovvero all’1,36%, in calo rispetto al precedente collocamento. Subito dopo l’asta lo spread Italia-Germania segna un rialzo +0,30% sopra quota 312 punti base.