Arriva Apple Card, come funziona la carta di credito di Cupertino

1 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Se ne è parlato per la prima volta a marzo, ora è arrivata la conferma ufficiale dallo stesso amministratore delegato di Apple, Tim Cook, durante la comunicazione dei dati economici relativi al terzo trimestre. Nel mese di agosto, negli Stati Uniti, verrà ufficialmente lanciata la Apple Card, la prima carta di credito del colosso di Cupertino. Una mossa che conferma la volontà del colosso californiano di puntare sempre più sui servizi, motore di crescita dell’ultima trimestrale.

La carta sarà sia fisica che digitale. E sarà lanciata in partnership con Goldman Sachs e Mastercard. Per ottenerla sarà sufficiente inoltrare una richiesta dal proprio dispositivo iOS, per ricevere poi direttamente a casa la tessera in titanio con il proprio nome inciso al laser. Non ci sono il numero della carta né il codice CVV, per ragioni di sicurezza.

La versione digitale sarà collegata al sistema Apple Pay e potrà essere integrata al wallet dell’iPhone, in modo da poter utilizzare direttamente lo smartphone per i pagamenti mettendolo a contatto con i terminali.

Per ogni acquisto fatto tramite l’app legata alla carta, inoltre, ci sarà un cashback del 2%, che diventa del 3% se si acquistano prodotti a marchio Apple e scende all’1% quando si paga direttamente con la carta fisica nei negozi.

Nell’ambito dei progetti dei giganti hi-tech nel mercato dei pagamenti digitali, spicca quello di WhatsApp pronto a debuttare con suo sistema di pagamento entro l’anno, a partire dall’India. Ad annunciarlo è stato Will Cathcart, responsabile della divisione indiana di Facebook, precisando che le sperimentazioni sono in corso dall’anno scorso.