AOL: L’AMERICA LATINA DIVENTA L’INCUBO DI CASE

2 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

La conquista di Internet in America Latina rischia di trasformarsi in una campagna di Russia per Steve Case, presidente e amministratore delegato di America Online (AOL).

Al secondo tentativo di quotare in borsa AOLA (America Online Latin America), il primo fornitore di accesso a Internet al mondo ha ridotto drasticamente il prezzo di collocamento del 44% a circa $9 per azione.

L’amara decisione e’ stata presa a causa della scarsita’ di investitori disposti a rischiare in un’impresa che e’ riuscita a perdere $53 milioni nei suoi primi nove mesi di vita.