Anche il figlio di Buffett sostiene Occupy Wall Street

13 Ottobre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Occupy Wall Street ha un nuovo grande sostenitore: Howard Buffett, direttore di Berkshire Hathaway Inc., figlio dell’investitore leggendario Warren Buffett. Le persone che si trovano a Wall Street a protestare sarebbero state provocate da abusi delle varie società, che hanno portato a una forte disparità tra ricchi e poveri.

“Credo sia quello che ci vuole a volte per fare in modo che qualcosa accada”, ha detto in merito alle manifestazioni Howard Buffett. Negli ultimi 15 anni “abbiamo visto le grandi società infischiarsene delle persone”.

Oltre ad attrarre tantissimi sostenitori da varie parti del paese, Occupy Wall Street sta trovando sempre più il supporto di alte cariche, tra cui i top executive di Citigroup e Blackrock.

Anche Warren Buffett, il terzo più ricco al mondo, aveva in precedenza annunciato di essere preoccupato dalla crescente discrepanza di reddito negli Stati Uniti. “C’è una guerra di classe in corso … e la mia sta vincendo. Anzi, vincere è dire poco, li stiamo schiacciando”.

“Non c’è mai stato un divario così grande tra i redditi in questo paese”, ha concluso Howard.