AMSTERDAM & PEROFF: L’ITALIA INCIAMPA NELLA YUKOS

13 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 13 mar – Lo studio canadese Amsterdam & Peroff – che fa parte del team di difesa di Mikhail Khodorkovsky – pubblica oggi la versione italiana del Libro Bianco sul caso del suo assistito e sulla vendita degli asset Yukos, che rischia di trasformarsi in uno dei casi più controversi del diritto internazionale. “Quando verrà finalizzata la vendita di tali proprietà, del valore stimato tra i 20 e i 30 miliardi di dollari, chi compra – affermano i legali – dovrà fare i conti con uno dei più grandi furti della storia moderna perpetuati da uno stato sovrano: quello della Yukos a danno di Mikhail Khodorkovsky e di tutti gli azionisti dell’azienda. In Europa solo l’Italia, attraverso Eni ed Enel, sembra fortemente intenzionata a partecipare alla gara per l’acquisto degi asset Yukos -in particolare dei lotti comprendenti Articgaz e Urengoil, per un valore stimato di 2,5 miliardi di dollari- in consorzio con ESN e d’accordo con Gazprom. Si tratta di una decisione miope, che nel lungo termine rischia di portare molti più problemi che vantaggi. I danni di immagine di fronte alla comunità internazionale e i rischi legali dell’operazione sarebbero enormi”. Lo studio Amsterdam & Peroff considera la prossima asta di Yukos una frode. La pubblicazione del libro bianco viene annunciata nel giorno in cui inizia la visita del presidente Putin a Roma.