Amazon vuole creare conto corrente, tratta con grandi banche

5 Marzo 2018, di Livia Liberatore

Amazon sarebbe in trattativa con alcune grandi banche, tra cui JPMorgan Chase & Co., per la creazione di un prodotto simile a un conto corrente che il gigante dell’e-commerce potrebbe offrire ai propri clienti. Lo hanno riferito persone vicine alla questione citate dal Wall Street Journal. I colloqui sarebbero alle fasi iniziali e potrebbero non andare a buon fine, hanno specificato le fonti. L’obiettivo è sviluppare un prodotto che possa attrarre i più giovani e chi è senza un conto bancario.

Un’incursione di Amazon nel settore bancario che però, qualunque sarà la forma definitiva dell’accordo, “non implicherà che Amazon diventi una banca” hanno spiegato al Wall Street Journal. Amazon offre già una carta Visa con marchio Amazon che, tra gli altri vantaggi, permette ai clienti di risparmiare sugli acquisti in Whole Foods e sul negozio di Amazon, con un rimborso del 5% sugli acquisti Prime.

A causa dei suoi milioni di clienti, file di dati, accesso a capitali a basso costo e un margine di manovra in apparenza illimitato dai suoi investitori per entrare in nuove attività, Amazon è un temibile concorrente per le banche. Il suo valore di mercato superiore a 700 miliardi di dollari fa impallidire il valore combinato di JPMorgan e Bank of America Corp, le due maggiori banche statunitensi. Amazon spera di reclutare partner bancari, permettendo alla compagnia di evitare di finire sotto il controllo dei regolatori finanziari, almeno nelle fasi iniziali.

Amazon vorrebbe così evitare qualsiasi regolamentazione onerosa che potrebbe limitare la sua crescita in altre industrie. JP Morgan, Bank of America e Capital One sono tutte in corsa per l’accordo, che secondo il Wall Street Journal permetterebbe loro di tenere d’occhio uno dei loro maggiori clienti che potrebbe un giorno diventare un potenziale rivale nonché di rafforzare i legami con un’azienda che è popolare tra i millennial. Amazon ha già una buona relazione con JP Morgan, precisa il WSJ.

Creare un conto corrente esclusivamente per i clienti di Amazon potrebbe aiutare il gigante dell’e-commerce a risparmiare sulle commissioni legate ai pagamenti, anche se l’accordo sarebbe molto più complesso di una semplice carta di credito a marchio congiunto.