Alitalia-Air France: nuovo tentativo di riavvicinamento

14 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Air France e Alitalia, storia di un amore mai tramontato. Dopo quattro anni, da quel lontano 2008 quando Berlusconi decise, contro la volontà di Prodi tentato e deciso invece dalla fusione con il partner francese, di salvare l’italianità della compagnia non lasciandola in mani straniere, ecco di nuovo che qualcosa si muove.

La banca d’affari Lazard, consulente di fiducia della compagnia franco-olandese, ha avuto mandato dal numero uno Jean-Cyril Spinetta di prepare un nuovo piano di fusione tra le due compagnie.

Air France infatti, ora naviga in acque finanziarie più tranquille e i propri conti sono migliorati, basta considerare che da Luglio a Settembre scorso ha avuto 500 milioni di risultato operativo, cento in più dello stesso periodo di un anno prima. Inoltre il titolo nel luglio dell’anno scorso aveva toccato i suoi minimi storici, addirittura 3 euro ad azione, mentre le cose ora sono radicalmente cambiate stando stabilmente sopra i 7, con una prospettiva di miglioramento per il 2013.

“Continua a leggere su