Alibaba: svolta storica, fondatore Jack Ma va in pensione

10 Settembre 2018, di Mariangela Tessa

Dopo la ridda di rumors arrivati nel fine settimana, il gigante dell’e-commerce della Cina, Alibaba ha confermato l’intenzione di Jack Ma di lasciare la presidenza e ha fornito anche la tempistica del passaggio: il 54enne lascerà la sua poltrona nel settembre del 2019. Al suo posto, e gli succederà l’attuale amministratore delegato, Daniel Zhang.

Per il colosso dell’ecommerce cinese si tratta di un passaggio epocale. Jack Ma, fondatore del gruppo nonché uomo più ricco della Cina, ha deciso di andare in pensione per dedicarsi in futuro solo ad attività filantropiche. Una strada che ricorda quella del fondatore di Microsoft, Bill Gates.

Da anni Ma pensava ad una sua uscita dal colosso cinese.

“Non voglio morire nel mio ufficio, voglio morire sulla spiaggia”: aveva detto più di un anno fa a Davos, a margine dei summit dell’economia mondiale, raccontando come Alibaba fosse nata cercando una birra e come fosse stata una sua amica di penna del Tennessee a dargli il nome Jack, stanca di scrivere un nome impronunciabile.

Ex insegnante di inglese, Jack Ma, ha avuto la sua intuizione nel 1999 quando si è lanciato nell’avventura di fondare una piattaforma di e-commerce rivolta innanzitutto ad un mercato enorme come quello cinese. Sbarcata a Wall Street due anni fa, Alibaba oggi vale 420 miliardi di dollari.

Già nel 2013 Ma si era dimesso da Ceo lasciando il posto a Daniel Zhang.

“E’ l’inizio di una nuova era”, ha detto Ma spiegando comunque che resterà nel board del gruppo del quale è comunque destinato a restare per sempre il guru.