Al via Ubi Top Private, la divisione specializzata di Ubi Banca

9 Maggio 2017, di Redazione Wall Street Italia

È stata presentata oggi, presso la sede della Borsa Italiana, Ubi Top Private, la divisione specializzata in Private Banking di Ubi Banca, uno dei primi cinque player italiani del settore. La divisione, nei fatti già operativa da circa due mesi, ha preso forma al termine del processo di creazione della “Banca Unica” avviato dal Gruppo Ubi nella seconda metà del 2016 e previsto dal piano industriale 2019/20.

L’evoluzione ha permesso di valorizzare le realtà che danno vita al gruppo anche attraverso la creazione di due divisioni specializzate: Top private banking e Corporate & Investment banking. Per l’ambito del private si è provveduto a effettuare una nuova segmentazione della clientela, portando nella divisione i clienti con patrimoni superiori al milione di euro.

La divisione sarà guidata da Riccardo Barbarini, in precedenza direttore generale di Banca Regionale Europea, e si articola in 22 Centri Top Private che, a loro volta, coordinano 40 punti operativi su tutto il territorio nazionale, in cui operano circa 240 Private relationship manager, dipendenti della banca. Ubi Top Private ha circa 32.000 clienti e si colloca tra i primi cinque operatori del settore in Italia, con oltre 32 miliardi di euro di masse gestite.

“Per operare al meglio in un mercato caratterizzato da elevati standard qualitativi, come quello italiano, Ubi Banca ha investito per differenziarsi dai propri concorrenti, puntando su un ulteriore incremento della qualità e su modelli di consulenza evoluta, attraverso la valorizzazione di talenti e professionisti, la formazione tecnica e comportamentale, l’evoluzione degli spazi dedicati agli incontri con la clientela private, la semplificazione e l’innovazione tecnologica”, ha dichiarato Riccardo Barbarini, responsabile di Ubi Top Private.

“Riteniamo che la chiave del nostro successo risieda nella capacità di fornire un servizio personalizzato in cui professionalità, riservatezza, capacità consulenziale, supportate da una tecnologia avanzata, siano orientate a trovare soluzioni che soddisfino il cliente”.