AIRBUS VOLA VERSO IL FUTURO E DIVENTA SOCIETA’

23 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il consorzio areonautico europeo sceglie la strada della concorrenza e diventà una società privata dal 2001.

La decisione ufficiale, comunicata questa mattina, era necessaria per contrastare il monopolio della Boeing nel settore degli aerei superjumbo.

La costituzione della società significa infatti il lancio dell’A3XX: un jumbo a due piani capace di trasportare 555 passeggeri.

Un comunicato ufficiale di Airbus diramato questa mattina a Parigi rompe anni di indugi sia sulla trasformazione in consorzio della società sia sulla costruzione dell’aeromobile: un progetto da 12 miliardi di dollari (circa 24 mila miliardi di lire).

La neonata società si chiamerà Airbus Integrated Company.

Verrà controllata all’80% da EADS (consorzio tra Aerospatiale Matra, francese, Dasa, tedesca, e Casa, spagnola), e al 20% da BAe System.

Il consorzio EADS verrà collocato in borsa il 10 luglio – a Parigi, Francofortr e Madrid – con 144,8 milioni di titoli, il 20,25% del capitale. Prevista anche un’eventuale greenshoe di 21,7 milioni di azioni.

Secondo le prime indiscrezioni il prezzo della forchetta dovrebbe essere tra i 22 e i 27,5 euro.

Il prezzo sarà reso noto domani, primo giorno della sottoscrizione che terminerà il 7 luglio.

Il nuovo gigante dei cieli sarà operativo dalla fine del 2005. Verrà costruito tra Tolosa e Amburgo.

Otto compagnie aere hanno già dimostrato l’intenzione di acquistarlo.