A Parigi la prima mostra dedicata a Coco Chanel

5 Ottobre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Il Palais Galliera celebra la grande stilista francese Coco Chanel con una retrospettiva che ripercorre le tappe fondamentali della sua carriera. Tra pezzi iconici e documenti d’archivio

A cura di Francesca Gastadi

Raffinata e visionaria, Coco Chanel ha dettato le regole di uno stile femminile senza tempo, tanto da definire, attraverso le sue creazioni, un vero e proprio manifesto della moda. ‘Gabrielle Chanel – Manifeste de Mode’ è infatti il titolo della prima retrospettiva che la città di Parigi dedica all’iconica stilista francese.

La mostra, allestita negli spazi da poco riaperti dopo i lavori di ampliamento del Palais Galliera, si propone di ricostruire il lungo percorso professionale di Chanel, raccontando per la prima volta al pubblico la nascita e l’evoluzione del suo stile, ma anche il grande contributo dato dalla stilista al mondo della moda.

François Kollar. Coco Chanel nel suo appartamento al Ritz per Harper’s Bazaar, Parigi

Due filoni distinti guidano i visitatori alla scoperta del mondo Chanel, uno cronologico e uno tematico.
La prima parte, articolata in 10 capitoli ognuno dei quali accompagnato da un ritratto fotografico della stilista, racconta la storia di Chanel attraverso i momenti più importanti della sua carriera: dai capi che sono passati alla storia, come la famosa marinière in jersey del 1916 o i raffinati  petites robes noires, al periodo della guerra e la chiusura della Maison – con l’unico indirizzo rimasto aperto  al 31, rue Cambon – fino alla rivalità con Christian Dior e il grande ritorno alla couture nel 1954. Infine, un’intera sala è dedicata al punto di riferimento assoluto nella storia dell’alta profumeria nonché quintessenza dello spirito di Coco Chanel: il celebre  N ° 5 creato nel 1921.

Chanel N°5, 1921

La seconda parte della mostra invita invece a ripercorrere la cifra stilistica più autentica della moda Chanel: dai leggendari tailleur in tweed alle le décolleté bicolore, dalla borsa matelassé 2.55 alla palette di colori rosso, bianco e oro amata dalla stilista fino alla bigiotteria e all’alta gioielleria essenziale per la definizione del suo stile.

Il percorso espositivo, visitabile fino al 14 marzo 2021, si snoda su un’area di 1.500 m² e annovera 350 pezzi tra foto, abiti e documenti d’archivio appartenenti alle collezioni Chanel e provenienti dai più celebri musei internazionali, tra i quali il Victoria & Albert Museum di Londra. La mostra è un invito alla scoperta di un universo femminile e di un’eleganza destinati a superare i confini del tempo perché, come diceva la stessa Coco: “La moda passa, lo stile resta”.

 

La mostra di Coco Chanel al Palais Galliera, ottobre 2020 

Abiti da sera, collezione autunno-inverno 1964/65 e primavera-estate 1960

Abito da cocktail, collezione primavera-estate 1959

Abiti da sera, collezione primavera-estate 1955 e autunno-inverno 1970/71